arrow-downarrow-leftarrow-rightattachmentcartcloseenvelopefilterhomemarkerpagenav-gridpagenav-nextpagenav-prevphoneplussearchshare-facebookshare-googleplusshare-twittersharesocial-facebooksocial-googleplussocial-twitter

Sequestrati 156 litri di grappa

Sequestrati 156 litri di grappa

La guardia di Finanza durante normali controlli del territorio ha scoperto, in un deposito agricolo, una distilleria clandestina con annesso alambicco di notevoli dimensioni e quasi una tonnellata di vinacce. I finanzieri hanno provveduto a sequestrare l'impianto e la relativa grappa prodotta, circa 156 litri. Il proprietario del deposito è stato poi denunciato per "fabbricazione clandestina di bevande alcoliche e sottrazione delle bevande in questione al pagamento delle accise". Reati punibili con la detenzione fino a tre anni e una multa.

La finanza ha tenuto poi a precisare che questi controlli vengono effettuati anche per tutelare i consumatori e la salute del cittadino. Infatti uno degli aspetti più importanti della distillazione della vinaccia è quello del taglio della "testa" e della "coda", cioè delle parti impure del distillato ricche di metanolo, sostanza dannosa per la nostra salute. Tale operazione è infatti eseguita senza alcun rischio ma con estrema cura dalle distillerie autorizzate.

Poli Distillerie e
Poli Museo della Grappa

Newsletter

Iscriviti per essere sempre aggiornato su novità, eventi e iniziative speciali.

Inserire un indirizzo e-mail valido